Come calcolare il budget per le Facebook Ads?

Come Calcolare il Budget per le Facebook Ads?

Come si calcola il Budget per le Facebook Ads?

L'autore

Luca Di Tizio

Facebook Twitter

Facebook Marketing Specialist di Widen Agency, aiuto le PMI con campagne di Digital Advertising.


Allora, ti sei deciso a investire su Facebook Ads.

Hai stabilito gli obiettivi da raggiungere per il tuo business, hai ben chiara in mente la funzione dei social media per la tua impresa e sei consapevole dell’importanza dell’advertising in una strategia di marketing su Facebook.

Rimane solo un quesito.

Quanto budget devo investire su Facebook Ads?

Come Stimare il Budget per le Facebook Ads – 101


Partiamo da un presupposto: non ho intenzione di fornire una guida assoluta e dogmatica. Quanto potrai leggere qui è frutto della mia esperienza in questi anni a Widen Agency.

In questo post, avrai il piacere di cogliere il distillato di fallimenti (fortunatamente pochi) e successi (fortunatamente tanti).

Sentiti libero di commentare e dare il tuo apporto condividendo la tua esperienza in merito.

I passi da seguire per stimare il budget pubblicitario per le Facebook Ads


Fondamentalmente, quando un cliente arriva nel nostro ufficio e vuole capire quanto può spendere con Facebook Ads, utilizzo sempre questa routine per pormi le giuste domande e arrivare alla risposta migliore per le esigenze del cliente.

Parti da un presupposto: difficilmente un brand inattivo su Facebook, con una pagina priva di aggiornamenti, riuscirà ad ottenere dei risultati decenti con una campagna di advertising.

Consiglio sempre di assegnare una parte del budget a delle campagne di engagement e crescita della pagina, in modo da poter ottimizzare la restante parte del budget sugli obiettivi prefissati e ottenere inserzioni ben più performanti.

Quali sono le metriche di cui tener conto per stimare il budget per le Facebook Ads?


Se parliamo di PMI, inutile ribadire che la massima priorità deve essere assegnata al costo per conversione o al costo per risultato, ovvero a tutti quei risultati più strettamente connessi ai nostri obiettivi di business, piuttosto che al CPC o al CPM.

Se l’obiettivo della mia campagna è la lead generation, dovrò necessariamente conoscere il Costo per Lead, il tasso di conversione da lead a cliente e il valore di un singolo cliente.

Ad esempio, se un Lead mi costa 10€ e solamente 1 lead su 10 sarà disposto a pagare 100€ per i miei servizi, so che dovrò creare una campagna con un budget a partire da 100€ per iniziare a ottenere un ROI decente a sostenere la mia azienda.

Sconsiglio di concentrarsi solo ed esclusivamente su CPC e CPM: queste metriche sono particolarmente utili per campagne di sola Brand Awareness o per capire le prestazioni delle inserzioni, ma non sono sufficienti per capire l’effettivo valore che una campagna con Facebook Ads può avere per l’azienda.

Quali sono le strategie che possiamo usare per determinare il costo di una campagna con Facebook Ads?


Strategia 1 | Campagna Pilota per stimare il budget per le Facebook Ads

Se non hai idea di quanto può costare alla tua azienda una campagna di advertising su Facebook, uno dei modi migliore per determinarlo è la creazione di una campagna pilota.

Per creare una campagna pilota ti basterà assegnare un budget ridotto alla campagna per un periodo limitato di tempo (calibrato sulla stima del percorso di conversione dell’utente) in modo da avere un costo per risultato di partenza che dovrai utilizzare per stimare il budget e che, ovviamente, dovrai ottimizzare continuamente in corso d’opera.

  • Vantaggi | Spendendo solo una porzione del budget, puoi avere un’idea dell’investimento che dovrai fare per la tua azienda.
  • Svantaggi | Questo metodo non tiene conto di un aspetto fondamentale di Facebook Ads, ovvero il cambiamento e l’evoluzione nel tempo dei costi per risultato e delle prestazioni delle singole inserzioni.

Strategia 2 | Analisi e storico delle campagne per quantificare il budget per le Facebook Ads

Forse la metodologia più grossolana per stimare il costo di una campagna pubblicitaria, ma che in molti casi rappresenta l’ultima spiaggia quando non si ha a disposizione nessun dato dalla piattarforma.

1) C’è uno Storico delle campagne?

Forse è il modo più semplice per capire quanto potremo spendere in futuro con le campagne. Quali sono stati i risultati ottenuti nella campagne passate e che tipo di rendimento hanno raccolto? Analizzare lo storico delle campagne pubblicitarie svolte dall’azienda in passato ci permette di capire dove e come migliorare. Ad esempio, se nell’ultimo anno il CPC medio delle campagne è stato di 0.5€ dovrò chiedermi quali fattori hanno determinato questo costo: quali inserzioni hanno avuto un costo minore, in quale momento dell’anno, quale Audience ha risposto meglio, ecc.

  • Vantaggi | Sai già quanto aspettarti dalla tua azienda.
  • Svantaggi | Non è detto che le prestazioni passate saranno le stesse del futuro.

2) Ci sono Studi di settore?

Per capire quanto potremo spendere in futuro con le campagne per un brand che non ha mai fatto pubblicità su Facebook, gli studi di settore sono particolarmente efficaci.

Ad esempio, di recente ho dovuto stimare il budget per le Facebook Ads di un eCommerce e non avendo a disposizione uno storico della campagne precedenti, ho iniziato la mia attività di documentazione da questo blog post.  

È sufficiente per capire quanto dovrò investire? Assolutamente no, ma avere una una base di partenza per calcolare il Conversion Rate atteso relativo al settore mi ha decisamente aiutato a stimare una roadmap delle prestazioni alla quali avrei dovuto puntare nel corso del tempo.

  • Vantaggi | Puoi iniziare a effettuare le tue stime seguendo un metro di paragone non limitato geograficamente e con più attori coinvolti.
  • Svantaggi | Gli studi di settore possono riguardare attività situate in contesti radicalmente diversi dal tuo, registrando prestazioni completamente differenti (pensa solo alle differenze tra il mercato immobiliare di Roma e quello di una città di provincia).

3) Ci sono case study di aziende dalle dimensioni analoghe alla tua?

Aziende simili alla tua hanno già fatto campagne su Facebook? Con quali costi? Con quali strumenti?

I Case Study ti permettono di capire se il percorso già battuto da aziende simili alla tua potrà essere adatto anche per la tua azienda e ti aiutano a comprendere quali sono le strategie messe in atto dai tuoi competitor.

  • Vantaggi | Puoi iniziare a comprendere meglio la strategia, le tecniche e gli strumenti utilizzati da alcuni dei tuoi competitor.
  • Svantaggi | Ogni azienda è unica e non è detto che ciò che ha funzionato per alcuni sarà efficace per altri.

4) Cosa mi dice il Facebook Campaign Planner?

Visitando il Campaign Planner di Facebook (o Strumento di Pianificazione delle campagne) è possibile trovare metriche particolarmente utili, come il budget giornaliero o il CPM atteso.

Purtroppo, non è aperto a tutti: attualmente, è disponibile solo per gli inserzionisti che hanno usato lo strumento di acquisto basato su copertura e frequenza.

  • Vantaggi | Puoi determinare la percentuale del pubblico che raggiungerai in base al tuo investimento pubblicitario.
  • Svantaggi | Non è aperto a tutti e funziona con target a partire di almeno 200 mila persone.

5) Qual è la stima d’investimento suggerita da Facebook?

Nella fase di creazione di una campagna pubblicitaria, Facebook ti darà alcune stime sui possibili risultati che potrai aspettarti, in base alla variazione di alcuni parametri chiave come le dimensioni del pubblico, il budget investito e i posizionamenti selezionati.

  • Vantaggi | Puoi ottenere una stima semplice ed agile al variare dei principali fattori nella programmazione della campagna.
  • Svantaggi | Parliamo solamente di stime che non tengono conto di quelle che sono le prestazioni delle tue inserzioni.
Ricapitolando

Queste sono le domande che di solito ci poniamo per la una stima corretta del budget per le Facebook Ads.

Se l’azienda ha già fatto advertising su Facebook:

Studio e analisi dello storico delle campagne:

  • Costi per Risultato delle precedenti campagne
  • CPC e CPM delle precedenti campagne

Se l’azienda NON ha già fatto advertising su Facebook

Studio e analisi di:

  • Studi di Settore
  • Case Study
  • Facebook Campaign Planner
  • Stima suggerita da Facebook nella fase di creazione della Campagna

Strategie possibili: 

  • Analizzare i dati ottenuti dalle ricerche e confrontarli con lo storico delle Campagne (se esistente)
  • Realizzare una campagna pilota

Tutto troppo complesso? Male che vada, ci siamo noi. Clicca qui sotto e passa a prenderti un caffè in agenzia.

Vuoi migliorare il marketing digitale della tua azienda?


Passa in agenzia per un caffè

Condividi questo articolo